top of page
  • Malakos

Malakos, da oggi uno spazio condiviso e una biblioteca

Oggi 3 maggio alle 16 è stato inaugurato lo scaffale di Malakos, una piccola biblioteca di libri donati o acquistati dall’associazione, che si potranno leggere d’ora in poi in museo.

Soprattutto oggi si è aperto uno spazio condiviso per la cittadinanza, un luogo per studiare, fare smart-working o anche solo per creare, alcuni artisti già lo fanno: vengono a Malakos per comporre musica, dipingere, fare foto o film, o solo per concentrarsi in questo meraviglioso e magico posto che è Villa Capelletti, ora potranno farlo tutti. Da oggi è infatti possibile nei giorni dal martedì al venerdì, prenotare l’accesso gratuito al museo per fare tutto ciò. Il museo dispone di postazioni di lavoro, rete wi-fi e non solo, ogni necessità è soddisfatta per l’avventore che vuole studiare o lavorare insieme, ma con la giusta tranquillità.


L’inaugurazione ad ingresso libero ha visto la partecipazione di numerose famiglie con bambini, adulti e ragazzi, le volontarie della LaAV Letture ad alta voce di Città di Castello e gli Amici della Biblioteca Carducci hanno letto per tutti i partecipanti e il nostro curatore Gianluigi Bini ha raccontato alcuni passi del suo libro.


L’assessore alla cultura Michela Botteghi ha tagliato il nastro con noi e si è complimentata per l’ottimo lavoro svolto e per la cura dei dettagli.


Il volontario dell’associazione Malakos Marcello Volpi ha curato la nuova biblioteca nei mini dettagli ed ha creato un programma on-line per la consultazione dei titoli. Da oggi saranno fruibili liberamente e si potranno sfogliare in museo o nel parco secolare. Tanti i titoli disponibili, oltre 200 su svariate tematiche, dalle scienze ai romanzi, alla storia, all’attualità, per adulti e per bambini, donati dai privati cittadini, dalle associazioni e dai volontari stessi.

Guardate che meravigliosi titoli su https://www.libib.com/u/scaffale-malakos


Una piccola curiosità che in pochi conoscono è che a Malakos esiste una postazione molto particolare. Un exhibit interattivo di storie di mare: i visitatori si trovano davanti ad una vecchia madia, con cassetti che incitano “Aprimi!” “Cercami” “Leggimi!” e con carta da lettera vuota e una penna, sono le storie del mare, i miti, le leggende o le poesie nascoste e arrotolate a mo’ di pergamena, scritte dalle persone per le altre persone, dai visitatori, dagli appassionati di racconti, sono i visitatori che lasciano una traccia per il passaggio successivo, per il viaggiatore sconosciuto che un giorno aprirà quei cassetti. Incredibile quante storie sono state collezionate ad oggi, per una postazione segreta, si trovano anche piccoli disegni dei bambini o fumetti che raccontano storie meravigliose, qualcuno le porta stampate apposta e altri lasciano solo una citazione o un canto. Uno scambio di sapere fra persone che non si incontreranno mai se non fra le righe di queste pagine donate alle sale del museo.


Vi aspettiamo dunque nelle nostre sale,

per leggere i libri non sarà necessario prenotare, basterà presentarsi dalle 14,30 alle 17 in museo, dal martedì al venerdì; per le postazioni studio sarà necessario prenotare al 349.5823613. Gli orari del museo variano con le stagioni consulta sempre il sito www.malakos.it per essere sicuro di trovare il museo a tua disposizione.











14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page