top of page
  • Malakos

Associazione Malakos OdV

L'associazione Malakos odv riconfermata nella gestione del Museo Malakos.

Di seguito il comunicato stampa.



Una nuova mostra sensoriale e uno spettacolo di danza in collaborazione con Castello danza, due eventi per inaugurare la nuova stagione a Malakos. “Abbiamo pensato che una mostra in grado di parlare a tutti potesse essere il modo giusto per intraprendere il nuovo cammino che conferma l’associazione Malakos odv come gestore del museo su un progetto ambizioso, definito insieme all’Amministrazione comunale grazie ad un’opportunità offerta dal Codice del Terzo Settore, la co- progettazione.“ Il progetto futuro di potenziamento del museo Malakos, vista la vastità dei materiali presenti nelle collezioni, prevede un rinnovo parziale delle specie e dei concetti biologici esposti, sia in funzione delle ricerche scientifiche condotte e soprattutto in funzione delle richieste e degli interessi che giungono da parte dei visitatori; in primo luogo dalle scolaresche locali e non”, dichiara l’assessore alla cultura. Il percorso della mostra si conclude con un messaggio attuale ed eloquente sullo stato di salute dell’ambiente e dei mari sempre più compromessi dalla presenza di rifiuti e plastiche che mettono a rischio tutto l’habitat degli esseri viventi presenti: in un contenitore accanto alle conchiglie e alla sabbia ci sono bottiglie di plastica ed altri rifiuti. Una immagine simbolica che non passa certo inosservata. La mostra è permanente e compresa nel biglietto di ingresso al Museo.


LA SCHEDA – MUSEO MALAKOS E’ la collezione privata di conchiglie più grande d’Europa, con circa 650 mila esemplari catalogati. Il museo presso Villa Cappelletti è il frutto del lavoro del biologo Gianluigi Bini, fiorentino di nascita ma tifernate d’adozione, naturalista, biologo marino, malacologo di fama mondiale che ha fondato e visto crescere anno dopo anno il museo delle “meraviglie”. Ha raccolto e studiato circa 15 mila specie diverse, provenienti da ogni angolo del mondo, dal Polo Nord al Mare Adriatico in stretta collaborazione con Debora Nucci, direttrice operativa del museo e responsabile del settore di educazione ambientale e la dottoressa Beatrice Santucci, da oltre un anno impegnata nella ricerca. Il Museo. Malakos, divenuto recentemente punto di riferimento di studi e progetti unici del “Museum national d'Histoire naturelle (MNHN)” di Parigi diretto dal professor, Philippe Bouchet (MNHN), uno dei massimi esperti del settore, a piano terra di Villa Capelletti, nel complesso del Centro delle tradizioni popolari “Livio Dalla Ragione” si compone di quaranta teche e quasi 3000 esemplari, disposti come un viaggio esplorativo del mondo attraverso le conchiglie di tutti i mari.

”Il polo scientifico, Museo Malacologico, “Malakos”, è aperto al pubblico dal martedì al venerdì: 14-17 e 10-17 nei week-end. Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e 1 gennaio.

Info: 349.5823613 - 075.8552119. www.malakos.it,info@malakos.it, FB e IG: museo malakos. Il Museo è su Google Arts and Culture ed è possibile fruire di foto ad alta risoluzione dei fotografi Anna Fabrizi ed Enrico Milanesi. Google Arts ad Culture: Museo Malakos

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Focus on

Focus on

bottom of page